un isterico tuareg...

09 giugno 2008

Things never change, Paolona musona...

Mi segnalano questo libro.
Mi domando perchè...

Vabbè, tema adattissimo a parte, io le favole le ho sempre adorate.
Dalla lettura in sè alle critiche strutturaliste, alla ricerca delle storie che ogni cultura racconta ai suoi bambini...

Porto con me i ricordi di bambini, di quando mia madre mi leggeva "Le favole al telefono" di Rodari, prima che mi addormentassi.
Quel libro in bianco e nero, con una copertina di plastica trasparente che mia madre aveva messo per non rovinarlo, è uno dei miei primi ricordi in assoluto.
E non importava se le storie facevano paura, mi sentivo protetto, lì al caldo, con qualcuno che leggeva per me.

E anche in questo caso, direi che le cose non sono cambiate nemmeno un po'.

4 Comments:

  • che tenerezza...favole al telefono...a me le leggeva papà e poi le leggevo io a mio fratello...

    By Anonymous marckuck, at 7:16 PM  

  • Meravigliose, eh? Prima o poi me le dovrò andare a rileggere, se riuscirò a evitare di commuovermi come un tordo...

    By Blogger daniele, at 9:43 AM  

  • io le ho rilette ai pupi (dal mio libro risalente agli anni 70 che si regge con molto ma molto scotch). Su Alice Cascherina sono riuscita a mantenere un certo contegno, ma sono crollata sull'Apollonia della marmellata: mi fa sempre piangere a secchiate.Baci Cope

    By Anonymous Anonimo, at 7:30 PM  

  • Qual'era quella dell'apollonia? sai che non me la ricordo più?

    By Blogger daniele, at 10:11 AM  

Posta un commento

<< Home