un isterico tuareg...

18 giugno 2008

Quella regina di Montale


A proposito degli esami di maturità.
Dal sito di Repubblica:

La poesia tratta da "Ossi di Seppia" di Eugenio Montale è presa a spunto per chiedere di commentare "il ruolo salvifico e consolatorio svolto dalla figura femminile" e "il ricordo della donna" che è "condensato nel suo viso e nel suo sorriso". Ma già dopo poche ore in molti, negli ambienti letterari, facevano notare che il futuro premio Nobel l'aveva dedicata al ballerino russo Boris Kniaseff, come testimonia la dedica "a K".

Non c'è proprio nulla da fare.
A nessun membro di questo governo, nemmeno al ministero della Pubblica Istruzione, riesce a entrare in testa una seppur vaghissima idea di omosessualità. :)

Ministro Gelminiiiiiiiiiiiiiiiii! Quest'anno, al Gay Pride, mi travesto da Montale, va beneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee?

Soundtrack i VILLAGE PEOPLE che musicano "Ossi di seppia"