un isterico tuareg...

23 ottobre 2007

The week never starts 'round here # 81

Tutti i blog sono testate giornaliste e quindi tassabili?
Bene. Dimostrerò che questo blog NON è una testata giornalistica. Come? Rendendo questo post il più stupido possibile.


Come? Ah già...questo, effettivamente, LO RENDEREBBE una testata giornalistica...

L'EVENTO.

Ormai potremmo comprare un furgoncino e attaccare la scritta: "U-Turn: risolvo problemi".

Ebbene sì. Nonostante abbiamo cercato di smontarci in tutti i modi, da metà novembre saremo i dj resident del "People" di Modena. Un posto dove è stato a suonare perfino James Taylor, ma che di solito raccoglie la créme dei metallari.

Che ci facciamo noi in un posto così? Chiaro: cerchiamo di esaudire il gestore, che vuole pian piano aprirsi a generi diversi. E così...ta daaan! U-Turn = Mr. Wolf.

Molto carina la scena in cui mostro al boss del locale la nostra compilation mensile, "U-Turn is playing at my house" e lui scarica il primo pezzo: parte il gioco di specchi e riverberi degli Enon, e lui si inchioda: "Ma voi suonate roba del genere?" "Ma NOOOOOO! Ma quando mai...ma ci mancherebbe!"
Ci sarà da divertirsi, già lo so.

IL LIBRO.

Basterebbero 800 pagine per capire che gli anni '80 non sono stati la schifezza che si pensa in giro. Oddio, con quel volume, "Post-punk" di Simon Reynolds assomiglia a una Bibbia mooolto profana, e per portarla in giro ci vuole un carretto (tipo i numeri speciale moda di "Elle" o "Vanity Fair", solo molto più godibile) ma...volete mettere la soddisfazione?

Lì dentro c'è tutto quello che è capitato in musica dal '78 all'84: un numero di rivoluzioni impressionanti, che spesso non duravano nemmeno il tempo di un album.
Perchè, come diceva Matteo B. Bianchi, gli anni '80 saranno anche il tempio del cattivo gusto, ma almeno si osava. E si era originali.

In quale altra epoca potevamo ballare Viola Valentino E i Devo?

E poi, come fare a resistere a un libro dal dorso giallo, il cui colore si consuma man mano che lo leggi?


CD (selezione).

- YELLOW CAPRA "Yc"
- RADIOHEAD "In rainbows"
- AMOR FOU "La stagione del cannibale"
- PJ HARVEY "White chalk"
- PORTISHEAD "Dummy"
- LARA MARTELLI "Cerridwen"
- PICASTRO "Whore luck"

IL VIDEO.

Conosco persone che si esaltano davanti a Lily Allen. Davvero! Solo che, dopo il video di "Oh my God" fatto con Mark Ronson (il genietto che aveva trasformato "Just" dei Radiohead in un'orgia di fiati funky), anche io faccio parte della categoria.

Atmosfera da night club.
Gangster pericolosi con le facce coperte da cappelli.
Fumo e pericolo si dividono l'aria.
...
...
...
E poi entra questa scemetta di Lily Allen, stilizzata a cartoon. Una Jessica Rabbit da taschino, e probabilmente con l'ascella non depilata.

Una bomba, insomma. Guardate qui...

MP3.

Ieri ho ritrovato un vecchio numero di "Blow Up". Parlavano dei Brightback Morning Light, uno di quei gruppi che puoi adorare alla follia per un paio di canzoni, prima che il loro pentagramma di cloroformio faccia effetto.

Ne parlavano così: "Gnocco lui, fata lei. Di quelli che finiscono sulle copertine delle riviste misto moda mentre intessono corone di fiori di campo o raccolgono pietrine di battigia. Perchè il peyote non disfa il trucco, nè invecchia la pelle".

Solo che, prima di addormentarsi, la loro musica ti abbraccia. Come quando dormi in un campo in un posto completamente isolato da tutto, e senti di essere al sicuro, perchè sei nell'ultimo posto del mondo, e non c'è niente che puoi controllare, e non c'è niente che ti farà del male.

Qualcuno ti protegge, anche se non lo vedi.
Non ci credete? Fidatevi...

CHIAVE DI RICERCA DELLA SETTIMANA.
(ovvero: come ti arrivo a questo blog perdendo la faccia)

allungare il pene in farmacia

io vi amo. sul serio. vi amo davvero.
Ma come funziona? Tu lo appoggi sul bancone e il farmacista lo tira fino al registratore di cassa?

LA FRASE DELLA SETTIMANA.

"Avete presente un pentolone di fagioli? Borrborrborrrborrrrborrrfanculoborraqueglistronziborrborrborr..." (Gigi)

The weeke starts...NOW! ah sì???
Buona settimana...

Etichette:

4 Comments:

  • Finalmente! un insicuro come me ha bisogno di punti fermi ;).

    Saluti al farmacista

    M.

    By Anonymous marckuck, at 9:39 PM  

  • Quel povero farmacista...non posso pensarci!
    O Magari invece era proprio una bella scena! :)

    By Blogger daniele, at 9:49 AM  

  • oddio daniele, ti adoro... ma la pentola di fagioli eri tu o gg?

    Any

    By Anonymous Anonimo, at 11:14 AM  

  • Sono io, sono io...non mi ci vedi a sfanculare l'universo? :)

    By Blogger daniele, at 3:59 PM  

Posta un commento

<< Home