un isterico tuareg...

21 ottobre 2007

Una tassa per i blog?

Questa è davvero ridicola. Pare che, in silenzio, il governo stia cercando di far passare una legge (la Levi-Prodi) che impone a chiunque abbia un blog o un sito di registrarlo al ROC, un registro dell’Autorità delle Comunicazioni.
Questo significherà produrre dei certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro. In questo modo per poter avere uno spazio web si dovrà avere il beneplacito del ROC.

Questo è normale per qualunque testata registrata, ma...per un blog? Le cose sono due: o è un gran bel tentativo di mettere un bavaglio all'informazione più sotterranea, o molto più stupidamente si tratta di succhiare ancora più soldi.
E non so quale delle due opzioni sia la peggiore.

E' stata diffusa una petizione: una volta tanto - come accade sempre più spesso, ormai, sia per quella contro l'Enpals che contro lo stop alla vendita degli alcolici alle 2 di notte, che sta tranciando le gambe a tutti i locali - vale la pena firmare.

Trovate tutto qui.
Tuttavia, mi chiedo come mai per firmare questa petizione ci sia da accettare che i propri dati personali possano essere usati (copio testualmente dalle clausole da accettare) per ricevere informazioni promozionali mediante posta, telefono, posta elettronica, sms, mms, effettuare analisi statistiche, sondaggi d'opinione da parte di società esterne [...] garantendo a Firmiamo.it e Speakage Srl ogni più ampia manleva.

Cos'è, una fregatura fatta a scatole cinesi?

3 Comments:

  • Eheheheh... Altro che scatole cinesi.. qui incul... made in china. Tarocca, ma efficace

    By Anonymous ileskja, at 7:22 PM  

  • basta, è la volta che mi trasferisco in latveria...
    Any

    By Anonymous Anonimo, at 12:19 PM  

  • Latveria?

    By Blogger daniele, at 12:38 PM  

Posta un commento

<< Home