un isterico tuareg...

02 settembre 2007

Socialdemocrazia pornoromantica

Lo so, lo so che è un titolo assurdo per un post.
Ma il fatto è che riassume il mio sabato sera.


Dopo un pomeriggio in redazione, sarei dovuto andare alla presentazione di questo libro chiamato "Pornoromatica", l'ennesima dimostrazione che, dopo Melissa P., qualcuno alla Fazi va pazzo per le storie di ragazzine disturbate ed erotomani (leggete quella vaccata di "Broken barbie" che io mi sono portato in viaggio e capirete. Anzi, no, risparmiatevelo, è meglio).

Già si prospettava un sabato sera solitario e tragicomico quando...


ore 19.45

DIRETTORE: Qualcuno stasera vada a Cavriago alla festa socialista
CAPOREDATTRICE: Ma io non ho nessuno da mandarci...
DIRETTORE: Questo è un problema tuo
(sguardo sconsolato tra me e la caporedattrice. Giro la macchina, e mi preparo a un dibattito politico sulla costituente socialista).

Al parco Pertini è tutto come mi aspetto. Età media sui 60, un turbine di coppie che balla con passi perfettamente coordinati (una massa educata a fare stronzate, ma a non sbagliare MAI un passo di mazurka), odore di grigliate e di musica cadenzata.

Il tendone del dibattito è spoglio, ma la gente arriva, eccome. Da un angolo, un busto di Camillo Prampolini guarda un punto fisso nel muro, sperando di non capire quello che i politici diranno.

Solo che quello che sento non mi disgusta poi così tanto. Le critiche al partito democratico, il battersi per i diritti civili e per una società laica...Sono tutte cose che condivido.
Solo, stona palesemente che chi stava dietro a quel tavolo fossero persone riciclate dal Psi, da un partito che aveva una storia, e che è affondato per ingordigia.

Insomma, è politica vecchia. Condivisibile, ma fuori tempo.
E non sono le parole a dirmelo. É quella sigaretta accesa davanti a tutti dal parlamentare, dopo aver finito il suo intervento. Come a una vecchia riunione di sezione. Moltissimi anni fa.
Prima che il fango impedisse loro di rialzarsi.

Soundtrack ST. VINCENT "Marry me" Beggars Banquet / Self, 2007

5 Comments:

  • Si stanno scoprendo salvatori della patria, dopo aver contribuito ad affondarla. Triste.

    By Blogger federico, at 12:50 PM  

  • Post geniale e titolo ancor di più. ;)

    By Blogger federico, at 12:51 PM  

  • "Insomma, è politica vecchia. Condivisibile, ma fuori tempo"

    Allora non è la politica che è sbagliata. Sono i tempi che lo sono...

    By Anonymous marckuck, at 2:23 PM  

  • "O tempora o mores"? Non sono così d'accordo...le cose che hanno detto saranno anche state condivisibili, e non me lo aspettavo nemmeno io. Però, quello che mi manda in bestia è che sa tutto di Restaurazione.
    Sotto la facciata ridipinta, la gente è la stessa di vent'anni fa.

    By Blogger daniele, at 12:06 PM  

  • Questo è certo...Ma siamo poi sicuri che le giovani leve abbiano veramente voglia di sporcarsi le mani con la politica? una volta o l'altra ti racconterò delle sensazioni di gelo che ho provato organizzando un paio di corsi di formazione per i giovani pollastri della Margherita...

    By Anonymous marckuck, at 1:52 PM  

Posta un commento

<< Home