un isterico tuareg...

15 luglio 2007

La bambina perturbata

A volte, è bello andare a un concerto semplicemente perchè saprai che, a quel concerto, ti sentirai bene.
Perchè conosci le persone sul palco, vi siete incrociati tantissime volte e ormai vi riconoscete.
E perchè, quelle persone che ormai ti chiamano per nome, ti hanno emozionato moltissime volte con la loro musica.
Gigi ed Elena - la mia rock love story preferita - hanno avuto una bimba, Nora. Elena non c'è, è in Sardegna con la pupa, e Gigi è appena tornato da là. Ha la faccia stanca, ma sorride, come sempre.

Di fianco a me, davanti al palco, c'è una bimba assieme ai suoi genitori. Avrà sì e no otto anni.
E conosce a memoria TUTTE le parole delle loro canzoni.
Si ferma, intimidita, solo davanti ad "Animalia". É pur sempre una bimba, ma una bimba che cresce alla grande. E quei due genitori si meriterebbero una statua.
O almeno un ringraziamento nei credits del prossimo cd...(che, come sappiamo, dovrebbe chiamarsi Non, come da battute sul forum, un secolo fa).
Alla prossima, ragazzi. Cioè, tra 10 giorni a Bologna.

Soundtrack PERTURBAZIONE, "Pianissimo fortissimo" Capitol / EMI, 2007

1 Comments:

  • :) basta veramente poco a rendere una serata diversa e più intensa di tante altre. E chissà se anche tra 10 giorni un nuovo spunto arricchirà la serata di qualcosa di speciale.
    Ileskja

    By Anonymous ileskja, at 1:21 PM  

Posta un commento

<< Home