un isterico tuareg...

06 giugno 2007

Canarino

Apro un occhio.
L'altro no, non ancora. Sono solo le 9, è presto per far arrivare tutta questa luce.
La tapparella è abbassata, filtra una luce non forte, ma non è nemmeno quella malata dei giorni scorsi.

Sento qualche uccellino cinguettare. Non un concerto, ma quasi...insomma, è un perfetto quadretto bucolico, manca solo mia madre che tolga le Nastrine scaldate a puntino dal microonde, e poi è fatta: Mulino Bianco.

Ma mia madre, le Nastrine, le USTIONAVA.
E quegli uccellini non stavano cantando la primavera, ma probabilmente stavano dicendo "Porcadiquellaluridamaialavacca, ma quando CIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIP la smette di piovere?"

Ma io non so parlare il linguaggio degli uccelli e, vedendo che stava piovendo per il quinto giorno di fila, avrei tanto voluto fare a quei passerotti la fine di un canarino in una miniera di carbone...

Soundtrack i POLICE pre-pensionamento, con "Canary in a coalmine"...

1 Comments:

  • ... chiedi a Jessica Rizzo :)

    .. alla fine Guzzanti rimarra' per sempre impresso nella mia testa ..

    un saluto!

    By Blogger Matia, at 7:56 PM  

Posta un commento

<< Home