un isterico tuareg...

10 aprile 2007

Vince il barracuda

La sveglia - anzi, più sveglie - hanno trillato allegre le loro musichette sceme questa mattina. Ho aperto gli occhi. Accanto a me Gigi dormiva ancora. Quartu S.Elena, interno (quasi) giorno. Un aereo da prendere e una vita normale da ricominciare.
Vacanza finita, stavolta per davvero.
Difficile non fare cazzate alla ripresa delle ostilità, ma ci sto provando. Fallendo.

Comunque, il lavoro ricomincia bene, intervistando al telefono uno dei miei eroi: Daniele Luttazzi.
Lo spettacolo nuovo, il disco nuovo che finalmente ha trovato una casa discografica etc etc etc.
Dall'altro capo del filo (filo? no...era un cellulare...perchè la tecnologia ci costringe a modificare i modi di dire?) lo trovo proprio come pensavo: una parola rincorre e saltella sull'altra, e la ferita della cacciata dalla TV, la voglia di continuare a spiegare cosa sia satira, lo scuote ancora.

Ma è una scossa che lo attraversa quasi come se dire certe cose, per lui, fosse diventato normale.

Si illumina, lo sento cambiare tono, solo quando gli chiedo della musica, del nuovo "School is boring", e lui si mette a raccontarmi dei jazzisti con cui ha lavorato ("Stefano Di Battista!"), dell'orchestra con cui ha inciso le canzoni ("Sai, suonavano con Morricone..."), con l'entusiasmo che non ho sentito mentre mi parlava di "Barracuda 2007".
La sua musica non è data per scontata; le sue battute fastidiose, la sua satira informata...quello è ciò che la gente si aspetta, non il musicista.

Poi, qualche ora dopo, il President mi invia questa. Perchè le coincidenze esistono.

Tribunale di Roma Comunicazione di deposito di sentenza Civile (art. 133 c.p.c.)
[...]

  • respinge le domande di risarcimento dei danni, di pagamento della sanzione prevista dall'art. 12 della legge n. 47/1948 e di pubblicazione della sentenza formulate, con citazione notificata il 26.4.2001, dall'on. Silvio Berlusconi nei confronti di Marco Travaglio, Daniele Fabbri (in arte Daniele Luttazzi), Carlo Freccero e della Rai Radiotelevisione Italiana s.p.a.;
  • respinge la domanda di risarcimento dei danni per lite temeraria nonché la domanda di cancellazione di talune frasi dell'atto di citazione formulate dal Fabbri;
  • condanna l'on. Silvio Berlusconi a rifondere in favore di Marco Travaglio, di Daniele Fabbri (in arte Daniele Luttazzi), della Rai Radiotelevisione Italiana s.p.a. e della Bellandi Entertainment s.p.a. le spese di giudizio che si liquidano, per ciascuna di dette parti, in complessivi euro 16.855,00 di cui euro 15.000,00 per onorari ed euro 1.705,00 per diritti, oltre a quanto dovuto per le spese generali, per l'Iva e per il contributo alla CPA.

Così deciso in Roma, il 14.1.2005

il Giudice Unico dott. Massimo Corrias

Meno male...

Soundtrack PERTURBAZIONE "Pianissimo fortissimo" Capitol / EMI, 2007

("e la Sardegna, quando ce la racconti?" con calma, arrivo...)

2 Comments:

  • Ti invidio parecchio, hai avuto l'onore di parlare con Luttazzi! ;)

    By Blogger federico, at 11:35 AM  

  • da buddista dico: dio esiste!

    By Anonymous Anonimo, at 1:01 PM  

Posta un commento

<< Home