un isterico tuareg...

02 febbraio 2007

Cambio!

Diciamo solo che in famiglia abbiamo un tempismo che andrebbe premiato.
Mercoledì pomeriggio mio padre è stato dimesso dall'ospedale: deve riposarsi qualche giorno e non sollevare pesi. Peccato che tenerlo in casa a non fare nulla sia come spingere di forza un leone dentro una bottiglia...

E, a questo punto, inizia il circo.

Alla sera mia madre si accascia sulla poltrona con lieve fare melodrammatico (e per lieve fare melodrammatico intendo "Oddio, muoio!"). Risulato: febbre.

Alle 6 del mattino dopo vado ad aprire il negozio, ma c'è qualcosa che non va: sono piegato in due. Letteralmente.
Dopo due ore di sofferenza, chiamo a casa e chiedo aiuto (detta così, fa molto Passaparola, ma ieri a quest'ora non ridevo per niente). Vado dal medico che, con il massimo tatto possibile, mi dice:

"Sì, hai una **************. Corri al pronto soccorso, chiedi del chirurgo e fatti visitare. Può anche essere che ti ricoverino, e se le cose sono così gravi, potrebbero anche operarti."

Torno a casa, preparo una borsa al volo. Mia madre si offre di accompagnarmi, ma si fa prendere dal panico.
Interviene mio cognato, che mi porta in ospedale.
Mia madre SUPERA il panico e si mette a mò di sentinella dietro la porta dell'ambulatorio, fermando ogni santissima infermiera di passaggio.
Mia madre viene irrisa da ogni (non tanto) santissima infermiera di passaggio.
Il chirurgo mi visita e dice: "Ma figuriamoci se a 26 anni lei soffre di ******************"
(guarda le lastre)
"Oh sì, e invece ne soffre!"

Insomma, cinque minuti di visita, pedata in culo e a casa.
Una settimana di riposo totale, venti giorni di pastiglie.

Mio padre esce dall'ospedale, venti ore dopo ci entro io: CAMBIO!

Soundtrack THE GO FIND! "Stars on the wall" Morr Music / Wide, 2007

Etichette:

2 Comments:

  • Beh... guarisci presto, ok?

    By Anonymous Anonimo, at 12:01 PM  

  • dani... riguardati per piacere! Anyuz

    By Anonymous Anonimo, at 12:14 PM  

Posta un commento

<< Home