un isterico tuareg...

26 gennaio 2007

Nothing at all

Le due sciacquette mi tormentano da quando avevo quattordici anni, più o meno.

E non se ne sono ancora andate.

Scena. Ieri sera torno a casa dalle prove di teatro, in una bellissima strada in mezzo alle prime colline appena fuori dalla città. Una strada totalmente deserta, capace di massacrarti le gambe, se solo provi a farla in bicicletta.

Sono lì, in macchina, con un po' di neve che mi cade intorno, con il ricordo della prima volta che guidai con la neve (mi sembrava di essere dolcemente bombardato, di stare dentro a una sfera), quando...succede il danno.

La radio sputa fuori una canzone. Lo speaker annuncia che Chiara, quella di PaolaeChiara, ha fatto un pezzo per i bimbi del Malawi. Mi si torcono un po' le budella, ma vabbè, ascoltiamo.

da ragazzino avevo un modo per distinguerle. Non ricordavo mai quale fosse la bionda e quale la mora. Allora guardavo la mia compagna di classe, Chiara L. Mora, guardo svamp, nome in codice "Prosciuttona". Chiara è mora, quindi Chiara di PaolaeChiara è quella bionda.

Insomma, ascolto il pezzo. Molto "mi piacerebbe che fosse un pezzo dei Knife, ma dopo le radio non la passerebbero, e allora scopiazzo l'ultimo di Madonna in maniera spudorata, con una spruzzatina di misticismo Ray of light perchè questa canzone è una cosa buona e quindi un po' di santità ci sta bene."

Ma non è la musica, il problema. Voglio dire, nonostante siano due brave musiciste prestate a scrivere porcate, non è che mi potessi aspettare granchè. É il ritornello, che mi manda in bestia.

i've got nothing at all. i've got nothing at all. i've got nothing at all. "Io non ho niente"

Deve esserci un errore. Perchè, se questa sta cantando una canzone, dichiaratamente autobiografica, dove dice che LEI non ha niente, dedicata ai dei bambini del Malawi, siamo proprio al grado zero del pudore.

Diventata semiricca cantando canzoncine maliziose mentre si struscia con l'altrettando inutile sorella, questa va da dei bambini in Malawi a cantare che LEI non ha niente.

Insomma, quei bambini muoino di fame, di AIDS, di carestie. Non soffrono già abbastanza? Hanno pure bisogno di una canzone di PaolaeChiara? Ops. Pardòn. Di Madonna Chiara?

Soundtrack MARTHA WAINWRIGHT "s/t" Zoe / Rounder, 2005 (pensavate mettessi P&C, vero?)

1 Comments:

Posta un commento

<< Home