un isterico tuareg...

13 novembre 2006

The week never starts 'round here # 31

Ho una teoria. Secondo me, inizi ad ascoltare davvero i Beatles quando diventi adulto, non prima.
E deve essermi successo qualcosa, da non molte settimane in qua: raffinatezza, eleganza, equilibrio, ma anche immaginazione, colori, visioni, estasi...Sto trovando un mondo che, in anni di ascolti, non avevo mai visto prima. Eppure la musica era la stessa.
Devo essere cambiato io...

L'EVENTO.

Settimana senza tregua, fatta di piccoli terremoti in paese alimentati da un mio articolo sul giornale, meravigliosi stage teatrali che hanno finalmente forzato le mie emozioni, notti passate dormendo poco, labbra sfiorate, labbra che mi mancano.

IL LIBRO.

Cosa può convincermi a passare una serata a lavorare alla cassa del Calamita quasi ignorando il concerto di un gruppo che mi piace? Leggere un libro tra un biglietto strappato e l'altro. E non un libro qualunque: un'idea geniale.
"I Simpsons e la filosofia", una raccolta di trattati filosofici su una assurda famiglia di uomini gialli visti secondo gli schemi del pensiero "alto". Sembra una boiata pazzesca, e invece passi una serata intera a leggere cose come Lisa e l'anti-intellettualismo americano, oppure un analisi del silenzio di Maggie, o ancora la morale di Homer vista secondo le categorie aristoteliche, mentre in sottofondo gli M? macinano ritmcihe squassanti fatti di due bassi e una batteria, a seguire da lontano i Fugazi...

CD (selezione).

- AFTERHOURS "Quello che non c'è"
- THROWING MUSES "Hunkpapa"
- MY BRIGHTEST DIAMOND "Bring me the workhouse"
- CRISTINA DONÀ "Tregua"
- PRINCE VALIUM "Andlaus"
- MARLENE KUNTZ "S-low"
- PECKSNIFF "Honey, you're murdering me"


MP3.

A proposito dei Fugazi. C'è che spera ancora in una reunion, e intanto sulla mia scrivania arrivano due dischi marchiati Dischord che sembrano dire che, di riunirsi, non c'è nemmeno l'idea. O forse no...
Prima Joe Lally, con il suo fantastico basso e le sue geometrie.
Poi Ian MacKaye, l'uomo che non ride e ti buca con due impossibili occhi d'acqua. Esce il nuovo disco dei suoi Evens: canzoni più lunghe, costruite meglio, un po' più varie degli esordi. Scheletri musicali da contemplare a pugno alzato. Come "Cut from the cloth", che potete scaricare qui.

IL VIDEO.

Qualche giorni fa, nel delirio di ordinaria depressione da ufficio, c'era stato un furibondo scambio di mail con le mie zozzette. Era nata l'idea di cospargere il pvimento di casa mia di Prozac, per poi trasformarci in Pacman e raccogliere quante più pastiglie possibili. La pastigliona da 5 punti avrebbe potuto essere un anestetico per cavalli.
Questo vi dice come eravamo messi tutti quanti, quel pomeriggio...
La cosa mi passa di mente ieri sera, fino a quando non vedo la stessa identica cosa in un video dei miei adorati Folk Implosion, con Lou Barlow e la sua faccia slacker ingoiati e un po' dispersi in un videogame...

LA FRASE DELLA SETTIMANA.

"Senza farci caso, ho incamerato una quantitá di calorie che potrei carburare il grand tour della Transiberiana con un solo rutto" (Cope. meravigliosa)

The week starts...NOW!
Buona settimana...

6 Comments:

  • grazie per la citazione, qual onore!
    Baci e buona settimana

    By Anonymous quella di cope, at 3:22 PM  

  • "quello che non c'è" è una delle mie canzoni preferite...una buona occasione oggi per ascoltarla. buona settimana daniele

    By Anonymous verdespirito, at 4:00 PM  

  • Cope, sai che prendere la Transiberiana è uno dei miei sogni? Tuttavia non so se ci salirei ancora, se sapessi che fosse alimentata a rutti...oppure sì, e la cosa mi farebbe impazzire! ;)))

    VS, anche io la adoro...ha un'energia incredibile, con quel pezzo strumentale alla fine...É che è molto cupa...sicura che vada tutto bene?

    By Blogger daniele, at 4:14 PM  

  • Tempo fa ho visto in libreria quel libro...ma sono rimasta un pò scettica e pensando che fosse una cavolata non l'ho comprato.
    Ma la tua recensione quasi quasi mi convince.
    E' da leggere?

    By Anonymous leuco, at 7:25 PM  

  • Giuro, ascoltavo i Beatles fino ai 14/15 anni poi li ho abbandonati e praticamente mai più ascoltati...magari è ora di recuperare. :D

    By Blogger federico, at 9:21 PM  

  • Leuco, io non trovavo un libro così carino da un bel po'...Non è troppo complicato, si legge benissimo...ed è un'ottima occasione di imparare a memoria le battute dei Simpsons! (sì, è ora di farsi una vita...)

    Fede, io ci sono cascato dentro come pochi, soprattutto da "Rubber soul" in poi. Per quanto possano essere complessi, hanno dentro una bellezza tale che...boh, solo mettermi lì e ascoltare mi rende felice...

    By Blogger daniele, at 10:09 AM  

Posta un commento

<< Home