un isterico tuareg...

16 novembre 2006

Mattino omicida

Mi alzo con le palle girate, perchè ogni tanto capita anche nelle migliori famiglie.
Sono rincoglionito dopo dodici ore di sonno, ma ancora non mi basta.

Fuori c'è un grigio che fa cagare.

Arrivo in negozio, e i miei pezzi sul giornale non sono firmati. Scelta mia, per aderire allo sciopero di categoria.
Ma quello che la capa non mi ha detto è il 95% della redazione non aveva aderito allo sciopero, firmando normalmente i pezzi. E quindi voi dite che me li pagheranno mai?

Oggi pomeriggio dovevo andare alla laurea di un mio amico a Bologna. Peccato che il tipo che dovevo intervistare per il giornale sia disponibile solo all'ora di pranzo, e quindi io non faccia in tempo ad arrivare in facoltà.

In bar, la barista fa il solito giochetto ti do la monetina del resto. no. tiro via la mano. no, te la allungo. no, la tiro via. Se continua, uno di questi giorni la lapido coi Ferrero Rocher.

Mio padre completa l'opera: "Hai visto che domani scade il corso IFOA? Cosa fai, non ti iscrivi? Guarda che lì te lo trovano subito, un lavoro!"

Che sciocchino, e io che pensavo di avercelo già, un lavoro.

Poi si è fatto lasciare un numero di telefono da uno che devo intervistare. Perchè deve esserci qualcosa di incomprensibile nella frase "Se qualcuno ha bisogno di me per il giornale, falli parlare CON ME!, non con te!" Ovviamente, ha trascritto un numero di telefono sbagliato.

Minchia. Sono sveglio da un'ora e già ucciderei qualcuno.

Soundtrack HERBERT "100lbs" (!K7 / Audioglobe, ristampa 2006)

1 Comments:

  • stesso piccolo fraintendimento con mio padre e le mie borse di studio.
    capisco, capisco, cpisco...che massacro.
    Any

    By Anonymous Anonimo, at 11:43 PM  

Posta un commento

<< Home