un isterico tuareg...

11 ottobre 2006

London calling!

É ora di ripartire.
Come un vero tuareg, in movimento, sempre.
É il mio anno nomade: prima Istanbul, poi Berlino, poi la Calabria, e adesso Londra.
Senza contare tutti gli altri movimenti che mi hanno sballottato da una parte all'altra, dimenticandosi di chiedere il permesso.

Ci sono problemi al lavoro.

Va bene, non importa, fa lo stesso. Riparto.
Da giorni ho la frenesia addosso.
Passata la paura di rivedere una città in cui sono arrivato la prima volta nelle condizioni peggiori, ora resta solo la smania di partire.
Continuano a venirmi in mente frasi di canzoni sparse che parlano della città...mentre attraversavo London Bridge, panic in the streets of London...
Insomma, london calling...Appunto.

Non ho piani, nè mappe, nulla.
Solo tre punti fermi:
* andare come un assatanato nei negozi di Rough Trade, dove voglio fare la cosa più scontata del mondo: comprare il vinile di "The queen is dead"
* incontrare di nuovo eMMa, la pazza furiosa che mi ospita, con cui ho diviso casa a Milano lo scorso anno. Dovevamo finire a Londra assieme. Poi lei ce l'ha fatta, io no. Non la vedo dallo scorso settembre: abbiamo un anno di chiacchiere, racconti di tragedie e idiozie di arretrati...
* la mostra di Rodin alla Royal Academy con Andy, che finalmente conoscerò di persona, dopo mesi passati a scriverci attraverso i rispettivi blog...

Insomma, il tuareg ri-ri-ri-riparte. E ne ha bisogno. La gabbia di matti si chiude alle sue spalle per qualche giorno. Il blog si prende una micro-pausa. Vado a riprendere fiato lontano da qui.

Soundtrack ALIBIA "Va tutto bene EP" CNI / Venus, 2006

4 Comments:

  • The Queen is dead... Hatful of Hollow (capolavorissimo)... comprati, ovviamente su vinile appena usciti, ascoltati fino alla consumazione delle orecchie, sempre ancora nel cuore... gli Smiths a Roma ('85?), io in prima fila, Morrissey con un fascio di fiori nella tasca dei pantaloni...all'epoca volevo sposare Johnny Marr... buon viaggio...

    By Anonymous quella di cope, at 7:51 PM  

  • burn down the disco, hang the blessed DJ, allora :)
    scherzo
    fai buon viaggio
    e se puoi e hai qualche soldino da spendere consiglio sempre la saatchi (si scrive così??) gallery... c'è poi a chi non piace, per carità...
    stavolta non scrivo "invidiaaa"... ma solo perchè fra quindici giorni tocca a me partire... uno stacco ci vuole, quando la vita di appiattisce un pochino troppo, no?
    un abbraccio
    marla

    By Anonymous Anonimo, at 9:08 AM  

  • A Londra vai a star bene a vedere belle cose, altrochè Italia...

    By Blogger federico, at 9:55 AM  

  • So long.

    By Anonymous Manfredi, at 3:22 PM  

Posta un commento

<< Home