un isterico tuareg...

01 settembre 2006

-->me

Qualcuno aveva dato un nome a questa cosa. Deve essere una sindrome. Non grave, per carità, però...
Succede quando qualunque cosa vedi, o ascolti, o senti, ti fa venire in mente qualcosa che ti riguarda.
Come l'altra sera. Concerto di Niccolò Fabi. Lui canta "Ostinatamente", e io seguo le parole, mi ci tuffo dentro, non riesco più a distinguere che quella è una canzone e non parla di me.
Ma almeno ci rido su.
Oggi, in macchina, ascoltavo la radio. Arriva un messaggio alla speaker: "Non la amo più. Ma la penso ancora" E lei, acidissima e senza bisogno di pensarci su: beh, l'importante è il pensiero.

Riflessione semi-seria e sconclusionata. Ma mi piacerebbe sapere perchè ci metto così tanto a guarire da te...vuoi cortesemente uscire dalla mia testa, per favore?

Soundtrack ALAN SPARHAWK "Solo guitar " Silber Records, 2006

7 Comments:

  • Ed è già settembre, tra parentesi...adoro questo periodo dell'anno, quando è quasi autunno ma ancora tarda ad arrivare...

    By Blogger daniele, at 12:54 PM  

  • Daniele, ci mette tanto perche' tu sei inguaribilmente dolce & romantico. Tutto qua. Un abbraccio stritolante,

    Andy

    By Anonymous Anonimo, at 1:17 PM  

  • basterà anche il pensiero, ma a volte fa dei crateri che ti lasciano come un gruviera

    http://verdespirito.blog.kataweb.it

    By Anonymous Anonimo, at 1:17 PM  

  • o cretino, più probabilmente...altro che dolce...

    By Blogger daniele, at 4:00 PM  

  • Credo che tutti ci siano cascati almeno una volta, in questa sindrome...
    L'ultima ricaduta l'ho avuta mercoledì sera: concerto di un amico che quest'anno ho seguito troppo poco (mea culpameacuolpameamaximaculpa): Infila lì a tradimento un' Akuadüülza che non t'aspetti, e tu sei lì che sai che non sono x te, quelle parole, sai bene come è nata e xchè, quella canzone, ma ti piangi addosso come una cretina mentre l'ascolti ad occhi chiusi, appoggiata alla transenna, xchè in quel momento sta cantando tutti i "xchè" delle tue trasferte-salvezza al Lago, in questi ultimi mesi... e poi ti dà pure il colpo di grazia, mentre parte con un'inedito che sa che contiene immagini che ti dilaniano e che spesso è fonte di discussione (del tipo "mi vuoi dire xchè devi avere sempre stramaledettamente ragione, con quelle parole???" "eh...a volte vorrei non averla."), ti indica e ti dice pure, lontano dal microfono, "è la tua", guardandoti in faccia...
    E tu sei lì, nel mazdapalace pieno fino all'orlo, aggrappata alla transenna che non sai se ringraziarlo o mandarlo a cagare, xchè preferivi un attimo prima, quando era la sindrome a farti sentire tue le parole che cantava.
    Mica ora che sai te le dice apposta, xchè ti ha appena letto dentro x l'ennesima volta.
    Scusami, Daniele. Vero è che sono afetta da logorroicità da tastiera (sono digirroica, ebbene sì), e mi spiace impiastricciare il tuo spazio così. Ma mannaggiaate me li metti proprio lì su un piatto d'argento, gli spunti x partire x la tangente!
    Un abbraccio.
    P.S.
    Dolce, dolce, non cretino...

    By Anonymous LohanaMastraLucertolaia, at 5:35 PM  

  • Macchè logorroica...non è male, sapere che non stai impazzendo da solo!!! :-)
    Mah.

    By Blogger daniele, at 6:37 PM  

  • ...Chi non dà di matto in compagnia o è un ladro o è una spia?

    By Anonymous Lohcertolaia, at 2:26 AM  

Posta un commento

<< Home