un isterico tuareg...

13 settembre 2006

Libri (sto diventando un clichè)

Dovrei smetterla di comprare libri e cd, oppure non avrò più spazio nemmeno per respirare.
Se vado avanti così, per trovare spazio a volumi, dischi e vinili mi dovrò trasferire come minimo in un hangar.

Ieri sera zompettavo per la Festa dell'Unità assieme ad Anna, e finiamo in libreria in attesa che iniziasse il concerto dei Giardini di Mirò (nota a margine: Jukka e Corrado, mi piacciono un sacco i pezzi nuovi, ma a cantare non avete troppa colpa...).
Trovo un libro che avevo adorato , "Generations of love" di Matteo B. Bianchi, e mi decido a comprarlo: è uno di quei libri che fa bene avere vicino, ogni tanto.

Dopo qualche ora. A letto, con quel libro in mano. Guardo il comdino, dove ci sono un'altra decina di copertine colorate a vegliare sul mio sonno, e mi rendo conto di una cosa: potrei creare la filiale reggiana della Libreria Babele.

Matteo B. Bianchi, Armistead Maupin, Luca Bianchini, "Il diario di Bridget Jones", David Sedaris...sono tutti lì, e sono i libri che mi tengo più vicino. D'un tratto mi sento il perfetto gay letterato. E pensare che non ho mai sopportato troppo il fatto che esistesse una letteratura di genere...anche perchè, in mezzo a qualche libro buono, ti capita di leggere certe ciofeche terribili (Michele Gabbanelli? Scilitan Gastaldi? E anche questo Rachid O, che tutti esaltano e a me ha fatto abbastanza schifo? Mamma mia...). Eppure, non so come, da certi libri io finisco attirato come una mosca dal miele.

Come facevano dire a Will in una puntata di "Will&Grace": "Non ti è piaciuto Baciami Guido? Ora ti svelo un segreto: i film gay fanno schifo. Ma finchè le cose staranno così siamo obbligati ad andarli a vedere". segue risata amara.

Soundtrack LUSH "Spooky" 4AD / Self, 1992 (aiuto. non riesco a staccarmi da questo disco!)

9 Comments:

  • prova questo: "il giorno in cui il rock è morto" di Chuck Klosterman ...un libro alla hornby...musica e love...

    by

    gulp!

    By Anonymous Anonimo, at 3:02 PM  

  • matteo b. bianchi piace un sacco anche a me (hai letto "mi ricordo"? se hai più di 25 anni non puoi non ritrovarti...), di bianchini ho letto solo "istant love" ma non è che mi abbia entusiasmato particolarmente... ti consiglio
    "il mondo senza di me" di marco mancassola, se ti piace bianchi non può non piacerti anche lui (insomma, non può, diciamo che secondo me ti potrebbe piacere)
    marla-che-vorrebbe-tanto-fare-la-libraia :)

    ps: rileggendo potresti dire "ma che me frega che je piace a lei???"... lo so, lo so, è che quando si parla di libri non riesco a non esprimere un'opinione ^_^ sono drogata di feltrinelli che purtroppo, qua nel paesello (in prov. di trento, n.d.r.), non c'è...

    By Anonymous Anonimo, at 3:09 PM  

  • NOn leggo tantissimo di letteratura gaya... tra alcuni dei libri letti ultimamente, ti consiglio "la vie devant soi", no ricordo l'autore. Se la Finlandia ti ha stregato, in bene e in male: "Musica rock da Vittula" e "I veleni della dolce Linnea".
    Per quel tocco di vita gay : Il mondo dei ragazzi normali.

    Buona lettura, un abbraccio.

    Andy

    By Anonymous Anonimo, at 3:16 PM  

  • l'amore fatale di Ian McEwan e ti leggi una storia scritta bene, che affronta tanto il tema dell'eterosessualità quanto quella della omosessualità, senza assolutamente cadere nel clichè.

    By Anonymous Anonimo, at 3:26 PM  

  • "Il giorno in cui il rock è morto" non lo conosco. Proverò, grazie Gulp!
    Marla, non sapevo fossi di Trento o quasi...Conosco bene il libro di Mancasola, ma mi era piaciuto di meno...comunque anche io sono drogato di librerie, ci passo ore...
    Andy, "Musica rock da Vittula" avevo provato a leggerlo ma mi sono piantato...proverò gli altri! :)
    E quello di Ian McEwan, che è un po' che cerco e non riesco a trovare...
    Grazie dei consigli!!!

    By Blogger daniele, at 5:24 PM  

  • già, direttamente dai monti... daniè, hai fatto bene a rimanere dove sei... dopo dieci anni passati a bologna e dopo essere consapevolmente ritornata ai monti (chiamatemi heidy) mi rendo conto che per chi ama librimusicacinema abitare qua è un pò limitante... poi, se uno ha la passione, si fa duecento km (più duecento per tornare) per andarsi a vedere gli i am kloot un mercoledì lavorativo per poi morire di sonno il giorno dopo, a rischio di sbattere la testa sulla scrivania :)
    buona serata
    marla

    By Anonymous Anonimo, at 5:31 PM  

  • Daniele, consolati. Non faccio che ripetermi che devo smetterla di comprare libri, ormai hanno invaso completamente una stanza e cominciano ad appropriarsi degli spazi più impensati (se dovessi traslocare in una casa più piccola sarebbe un dramma!)
    Di McEwan ho letto solo Espiazione: un capolavoro. Altri sono stanno aspettando. A dire il vero, troppi altri stanno aspettando...
    L'amore fatale è anche un film molto intenso e inquietante.

    PS: a proposito di feste de l'Unità, hai fatto un giro in quella di Bologna?

    By Anonymous Twiggy, at 8:49 AM  

  • Ok, prossima lettura Ian Mc Ewan, promesso!:)
    Twiggy, niente festa a Bologna, ancora...fino a quando dura?

    By Blogger daniele, at 11:28 AM  

  • Finisce lunedì prossimo.

    http://www.festaunita.it/allegatidef/BolognaProgramma3429.pdf

    http://www.cassero.it/show.php?1055

    By Anonymous Twiggy, at 1:42 PM  

Posta un commento

<< Home