un isterico tuareg...

14 agosto 2006

The week never starts 'round here # 18

Ho saltato la puntata numero diciassette per motivi, ehm, berlinesi. Riprendo oggi, un 14 agosto dal cielo terso e dall'aria gelata, come non si conviene a un ferragosto. Vuoi vedere che agosto è davvero il mese più freddo dell'anno, come cantava qualcuno?

L'EVENTO.

Cosa posso scrivere ancora di una città fantastica?

IL LIBRO.

La lettura più impegnativa è stata la mappa della metropolitana di Berlino...nello zaino assieme a me era venuto "Colazione da Tiffany" di Truman Capote, ma è rimasto lì. Ne ho letto una pagina prima di addormentarmi, una sera, e mi sono reso conto del perchè Capote è un genio. Non scriveva, fotografava, con una precisione incredibile. Poi Berlino ha preso il sopravvento sul libro, ma mi riprometto di tornarci.
E poi, sono affezionato a quel romanzo anche per un altro motivo: ha ispirato uno dei titoli di film porno più divertenti della storia: "Eiaculazione da Tiffany". Giuro che sono morto dal ridere...

CD (selezione).

- THE YEAR OF "Slow days"
- BLACK HEART PROCESSION "The spell"
- SPACEMAN 3 "Sound of confusion"
- AA.VV. "my baby berlinette" (la mia compilation personale da viaggio...)
- SONDRE LERCHE "Two way monologue"
- JONI MITCHELL "Travelogue"
- ELISA "Lotus"


IL FILM.

Ho sempre adorato Woody Allen, ma da qualche anno lo avevo perso di vista. Non mi piace hi sputa fuori arte a intervalli regolari, un po' come fa De Carlo con i libri. E le commedie di Allen stavano diventando tutte uguali. Poi spunta fuori "Match point", e mi gela. Perchè, nonostante la trama banale e certe trovate tirate per i capelli, è un gran bel film.
Un costante sottofondo d'opera, angosciante per eleganza e gelo.
Il fascino incredibile di Scarlett Johannson e Jonathan Rhys-Meyers, davvero splendidi.
Lo guardi e, anche se sai perfettamente come andrà a finire, ti sale dentro un'ansia senza nome, sottile eppure tremenda.
"Match point" è un film pessimista e gelido. Qualcosa che Woody Allen non faceva da molto tempo.

MP3.

Quando lavoravo a Pisa, un giorno era spuntat fuori un sampler con tutte le uscite della Morr Music programmate per il 2006. Ce n'era una che mi aveva sorpreso in modo particolare, un ragazzino americano che si fa chiamare Radical Face. Ben Cooper - questo il suo vero nome - è già spuntato fuori a inizio anno con gli Electric President, ma qui fa tutto da solo.
Folk-pop da cameretta, registrato a fedeltà bassissima eppure leggiadro come poco altro. Il disco deve ancora uscire, ma intanto il ragazzetto offre, dal suo sito, questa "Smile", registrata sei anni fa e poi finita in un'EP nel 2004.
Scaricatela qui.

VIDEO.

Non sapevo esistesse un video di una delle mie canzoni preferite in assoluto.

L'ho visto l'altro giorno, e ancora una volta mi ha lasciato senza fiato. Jeff Buckley, il mio angelo annegato nel fiume, canta "Grace" dal vivo con la sua band, in un appartamento di New York, in un filmato dal color seppia, tra candele, orologi e un'emozione che mi travolge ogni volta.
Un diluvio di note, dolcezza, rabbia, passione, furia, abbandono, amore. E quella voce che sale, sale sempre di più, tocca il cielo e mi riduce in lacrime ogni volta.
Jeff bruciava. Guardatelo qui.


LA FRASE DELLA SETTIMANA.

"Un uomo senza baffi è come una donna con i baffi." (Eugene Hutz - Gogol Bordello)

The week starts...NOW!

Buona settimana...

8 Comments:

  • Ciao Daniele, passo al volo, almeno per ilmomento... Buona settimana!!!

    Andy

    By Anonymous Anonimo, at 11:37 AM  

  • Sono luciano/il ringhio di idefix. (luciano.comida@libero.it)
    Il tuo blog (scoperto oggi) mi pare assai interessante. Una domanda: essendo io un appassionato di Capote, dove trovo la parodia porno da te citata?

    By Anonymous Anonimo, at 11:51 AM  

  • Ciao Andy, buona settimana anche a te! Anche tu ancora al lavoro, eh?...
    Ciao Luciano, benvenuto!!! Giuro che non ho visto la parodia porno (e qui non mi crederà nessuno, vabbè...), ma il titolo mi aveva fatto impazzire...chi dà i titoli ai porno deve avere un tocco di genio, secondo me...

    By Blogger daniele, at 1:06 PM  

  • Ciao Daniele, ebbene si... qui non si festeggia il ferragosto, qui tutti in lab! A proposito di Capote, hai visto i film? Tra l'altro quando ero a New Orleans ancora se ne parlava (di Truman, intendo)... essere odiosissimo,a quanto sembra. Cavoli, considerato quanto mi sia piaciuto il film, mi vergogno di non aver letto 'Colazione da Tiffany'...

    Andy

    PS: resti comunque il solito sporcaccione!!!!! ;P

    By Anonymous Anonimo, at 1:54 PM  

  • Dai, non dire così... :-) I titoli (e solo i titoli!!!) sono una mia passione...ce ne sono di eccezionali! ;-) (seguirebbe lungo elenco, ma sono un bimbo pudico e questo è un blog raffinato) (oppure no?) :-)

    By Blogger daniele, at 2:24 PM  

  • Sempre Luciano/il ringhio di Idefix. Concordo: tanto è noioso e ripetitivo il cinema porno quanto a volte sono scintillanti i titoli.
    DI Capote non fermatevi solo alla Colazione: tutto quello che ha scritto ha il tocco del genio. Ad esempio A SANGUE FREDDO, un...romanzo? no....saggio? no....reportage? forse...su un multiplo delitto nella provincia americana.

    By Anonymous Anonimo, at 3:23 PM  

  • Andy, non ho capito quale film ti sia piaciuto tanto: Colazione da Tiffany o Capote?
    Un gioiello il primo, mentre l'altro...boh, a me non ha detto nulla. Così come mi ha deluso l'ultimo W.Allen. Sarà che ne avevo letto e visto talmente tanto che mi sembrava un film già vecchio, ma non ho trovato il suo genio, per quanto sia indiscutibile il tocco dell'artista. Su una cosa però concordo: lui è bellissimo!

    By Anonymous Twiggy, at 3:30 PM  

  • Twiggy, e' la 'Colazione' quella chem i e' piaciuta tanto. Il film Capote mi ha intrigato... forse anche perche' ero gia' stato a New Orleans ed avevo fatto qualche indagine sul soggetto....

    Andy

    By Anonymous Anonimo, at 6:32 PM  

Posta un commento

<< Home