un isterico tuareg...

11 luglio 2006

Un diamante pazzo perso nel cielo

Un altro si aggiunge al grande concerto nel cielo.

Non lo si vedeva da anni, ma lo si sentiva, eccome. In tutti quei gruppi folli e psichedelici, che senza di lui non sarebbero mai nati.

Stava male da moltissimo tempo, la droga o qualcos'altro gli aveva mangiato il cervello. Era un signore di mezz'età, rinchiuso nel giardino della sua villetta inglese. Non dipingeva più, non supnava più.

Chissà cosa vedevi quando chiudevi gli occhi, Syd.