un isterico tuareg...

05 giugno 2006

The week never starts 'round here # 8

É un altro lunedì. Di quelli che seguono un weekend fantastico e ti riportano alla realtà di un computer, una scrivania e la Panterona che mi nega l'affitto del monolocale che avevo visto giovedì sera. Perchè i finesettimana devono finire per forza? Mah... Cominciamo.

L'EVENTO:

Un weekend meraviglioso, davvero. A Riva del Garda assieme a Lara, Zanna & consorte, Fabbree e consorte. Una gita scolastica mascherata da impegno di lavoro, a Radioincontri, un convegno di radio dove dovevo promuovere il MEI.
Ma ne riparlerò meglio, di questi due giorni splendidi...

IL LIBRO:

É stata la settimana dell'ignoranza. E allora recupero un libro letto qualche mese fa, che mi era piaciuto da morire, titolo a parte.

MATTEO B. BIANCHI, "Esperimenti di felicità provvisoria"

Ve lo avevo detto, che il titolo era brutto...e invece il libro è splendido. Sono affezionato a Matteo B. Bianchi per diversi motivi: perchè è tra gli autori di due dei miei programmi preferiti, Dispenser e Very Victoria. Per "Generations of love".
E per questo libro, che è scritto talmente bene ed è tanto pieno di storie intrecciate da ricordarmi il mio amato Jonathan Coe.

Mao, Elvis, Valentina e Marco. Perchè i sentimenti sono complicati e non seguono logiche di genere, o chissà che. Fanno quello che vogliono. E delle categorie se ne fregano.

Ed è bellissimo trovare un libro che parla con onestà di cose che conosci molto bene.

CD (selezione):

- BETH ORTON "Comfort of strangers"
- LOW "The curtain hits the cast"
- FIAMMA FUMANA "Onda (if you can't ride the wave then you're gonna go unda)"
- ARCADE FIRE "Funeral"
- YEAH YEAH YEAHS "Show your bones"
- SONDRE LERCHE & THE FACES DOWN QUARTET "Duper sessions"
- JAMIE LIDELL "Multiply"

FILM:

Niente cinema questa settimana, anche se sto puntando "Radio America" di Altman...

Solo "Le verità nascoste", visto ieri sera in TV. Molto scontato, hitchcockiano, anche se fatto davvero bene: quel finale, dove nessuno dice una parola e vedi la vittima che sta per morire, vedendo tutto ma troppo anestetizzata per reagire, è veramente sconvolgente...

MP3:

Questa settimana, niente band sconosciute. Si parla degli Yo La Tengo, visti materdì scorso in concerto a Bologna. Uno dei miei gruppi preferiti.

Dal loro sito web, regalano in mp3 il nuovo singolo, "Beanbag chair".
Bellissima, col quel pianoforte, le armonie vocali, la batteria insistente e gentile, la melodia irresistibile e gli ottoni...una festa per le orecchie.
E il disco da cui è tratto, in uscita a settembre, ha un titolo clamoroso: "I'm not afraid of you and I will beat your ass"...

Scaricate il singolo qui!

VIDEOCLIP:

TV, questa sconosciuta. Anche per questa settimana. L'unico video che ho intravisto, e visto per la prima volta, è di un classicone torbido e romantico: "Where the wild roses grow", di Nick Cave assieme a Kylie Minogue.
Il Re Inchiosto chiude gli occhi alla Principessa del Pop, stringendole tra i denti una rosa. L'omicidio più dolce mai raccontato.

LA FRASE DELLA SETTIMANA:

"Sento la necessità di fare qualcosa di stupido..."

The week starts...NOW!
Buona settimana...

7 Comments:

  • FILM:
    il Many, invece sta puntando Le Mele di Adamo, ne ho sentito parlare un gran bene...

    Luxuria è stata meravigliosa, e direi che da molto tempo non sento parlare un politico con tale lucidità.
    La festa a cavriago, poi, una follia rossa senza confronti. Si rivive davvero il clima da festa de l'unità di un tempo. E si beve und si mangia da dio...

    Buone Cose

    Many

    By Anonymous Many, at 11:31 AM  

  • Sai che non ne avevo sentito parlare di 'sto film? Niente male, grazie del consiglio!!!

    Mi è dispiaciuto per ieri sera, ma non ce l'ho proprio fatta. E mi sarebbe piaciuto sentirla.
    Certo che è strano, che chi abbia lucidità politica sia quella con meno esperienza ufficiale di tutti...

    By Blogger daniele, at 12:26 PM  

  • Beh, se posso intervenire,le mele di Adamo è un gran bel film, su come la chiesa, e la fede in generale, chiudano gli occhi e non facciano affrontare la realtà. Film danese che meriterebbe una distribuzione maggiore di quella che ha avuto, allora si che la chiesa si dovrebbe preoccupare, non per quella farsa che è il codice da vinci...
    ciao
    misia

    By Anonymous Anonimo, at 9:30 PM  

  • buondì, mi spiace per il monolocale, d'altra parte si sa che trovare una casa semplice ma decente è un incubo (fidati di uno che abita a milano e quindi ne sa, oooh se ne sa!)

    mi sa che leggerò 1 paio di libelli che hai suggerito in questo blog, adesso che avrò tempo avendo finito la tesi. e comunque, buona settimana a a te!

    By Anonymous cooper, at 9:08 AM  

  • guarda qui

    Buone Cose

    Many

    By Anonymous Many, at 10:16 AM  

  • Hey what a great site keep up the work its excellent.
    »

    By Anonymous Anonimo, at 10:41 PM  

  • I find some information here.

    By Anonymous Anonimo, at 11:19 AM  

Posta un commento

<< Home