un isterico tuareg...

25 maggio 2006

Teatrino, ritorni ed ex che non se ne vanno

Mi sono perso nei miei deliri psicotici da senzatetto negli ultimi giorni, e ho tralasciato una notizia che avevo sentito alla TV e mi ero ripromesso di commentare.

"La Bindi? Una lesbica, e non può guidare il ministero della Famiglia". Le parole di Maurizio Saia, senatore di An, fanno insorgere il centrosinistra.Ma il senatore non retrocede e più tardi sottolinea che "lesbica non è un offesa, ma indica una scelta libera e legittima nell'ambito dell'esplicazione della propria sessualità". Parole che fanno dire a Fini: "E' un imbecille".

Andiamoci piano. Questo senatore è un genio. É riuscito in un'impresa non da poco: grazie a lui, per la prima (e ultima!) volta nella mia vita, sono d'accordo con Fini. :-)

Uhm. bene. Ora, mentre tento di scrivere il resto del post, ho l'orrendo faccione di Rosy Bindi che mi scruta...pessima cosa, ma vabbè.

Ieri sera ho finalmente visto "Volvèr", il nuovo film di Almodòvar. E, manco a dirlo, è stupendo.
Lo hanno chiamato un film di donne, ed è vero fino all'ostentazione: il primo uomo compare solo dopo un quarto d'ora dall'inizio...
É un film che ha il calore del vento che spazza i paesi della Mancha, il colore nero dei vestiti delle vedove, il gusto di quelle risate che si fanno solo tra le mura di casa. É un film antico, tanto che, quando nelle prime scene vedi la ragazzina con un cellulare appeso al collo, il primo istinto è di strapparlo via. Non è una storia fatta per contenere cose moderne: sono i rituali che danno il senso alla vita di quelle persone.

Penélope Cruz è meravigliosa. Sono sempre stato d'accordo con Stefano Disegni, quando la disegnava come una nana con gli occhi da rana. E invece qui sembra una diva di altri tempi, come Anna Magnani, che a un certo punto compare dalla TV (una delle presenze fisse nei film di Pedro) in una scena di "Bellissima" di Luchino Visconti.

Ma è Almodòvar che è magnifico con le sue donne. Quando mette al centro dei film gli uomini, le storie non gli riescono così bene. E qui c'è anche Carmen Maura, che non recitava con lui da diciassette anni...un'attrice magnifica anche ora che è invecchiata. É una di quelle donne che saranno splendide anche da vecchie, con quegli occhi che passano in un secondo dal riso al pianto, e commuovono anche una pietra.

Ma poi esco dal cinema e c'è qualcosa che mi torna in mente. E non volevo.
Almodòvar era uno dei pochi punti in comune che avevo con G.
E mi sarebbe piaciuto vedere insieme questo film, una cosa che una qualunque coppia avrebbe potuto fare. Ma non noi. NOI non esiste più. E fa male.
Nonostante stia meglio, nonostante sia uscito con altre persone da quando abbiamo rotto e non sia più nella mia testa, G. non se ne vuole andare.
E non è la sua presenza a mancarmi, ma l'intimità, i gesti che avevamo assieme, il modo in cui ci svegliavamo al mattino in casa sua...
Cose che verranno con altre persone, ma in modo diverso. E poi, QUANDO verranno?

C'era una canzone che avevo scritto con Alessio, il mio amico chitarrista folle (un uomo capace di arrivare al cinema con un'ora e mezzo di ritardo perchè non si ricordava che c'era stato il passaggio tra ora legale e ora solare. Tanto per dirne una...). La canzone di un minuto e mezzo, su un arpeggio suo alla chitarra, che poi scoppiava in un mio assolo improvvisato di sax. Un testo brevissimo era diventata una canzone di sei minuti.
E il testo, che avevo scritto io, diceva

Rivoglio indietro quello che sapevi tu,
quello che sapevi solo tu.
E dimentico le spirali fumose, le parole distratte, i silenzi colmi d'attesa.
galleggio in un limbo di emozioni soffuse
annegando la rabbia
in un oceano di viola

Chi mi ridà i momenti belli che abbiamo passato insieme? E le cose che tu sai, e che non ho mai detto a nessuno? E chi ti convince a uscire del tutto dalla mia testa?

Soundtrack quella mia canzone, si chiamava "In quiete"...

17 Comments:

  • Vorrei evitare di dire le solite frasi di circostanza, ma poi mi rendo conto che -in effetti- queste frasi hanno più senso di quanto si immagini.. per cui ecco la prima di una lunga serie: "se non ti ama non ti merita".. e non merita nemmeno le tue lacrime e i tuoi rimpianti. Fidati. L'ho testato sulla mia pelle.. Ed è qui che ti vengono incontro altre 2 bellisssssime frasi (che culo!): "morto un papa se ne fa un altro" e "chiodo scaccia chiodo".. ma queste te le lascio commentare da sole. Anche perché ho già detto troppe stronzate..! Buona serata..

    By Anonymous Giulio, at 9:32 PM  

  • boiamondo! Volver lo voglio vedere, su Radio3 è una settimana e mezza che sento delle clip anche in lingua originale (e Penelope Cruz quando recita in madrelingua è strepitosa).

    Riguardo alla Bindi, due anni fa (o forse tre?) alla festa de l'unità di modena, sono andato a mangiare la carnazza, in uno dei tavoli accanto al mio, un amico e il padre assessore stavano cenando con Rosy. Si stavano ubriacando di brutto e lei era rosso-violaceo. Simpaticissima da sbronza!

    Buone Cose

    Many

    By Anonymous Many, at 9:45 AM  

  • ho messo troppe virgole.

    Buone Cose

    Many

    By Anonymous Many, at 9:46 AM  

  • Ho idea che essere sbronzi sia l'unico modo per tollerare la Bindi...e ora la pianto, perchè mi vengono in mente brutte immagini, inadatte a un ministro...

    By Blogger daniele, at 9:59 AM  

  • Avea piacevol viso abito onesto
    un umil volger d'occhi, un andar grave
    un parlar sì benigno e sì modesto
    che parea Gabriel che dicess'Ave
    era brutta e deforme in tutto il resto
    ma nascondea queste fattezze prave
    con lungo abito e largo, e sotto quello....
    attossicato avea sempre il coltello. ( canto XIV - 74-80 )

    By Anonymous Anonimo, at 10:32 AM  

  • 'Azz!
    E dopo una citazione da Dante, che altro si può dire? :-)

    By Blogger daniele, at 10:37 AM  

  • così il tuo conterraneo Ariosto descriveva la FRODE. Rosy é stata quantomeno coraggiosa in questi giorni e non è poco.

    tu fosti, amore per me tutto quanto
    l'anima mia bramava,
    una verde isola nel mare,
    una fontana e un'ara,
    tra fatate ghirlande di frutti , di fiori,
    e i fiori erano tutti per me.

    By Anonymous Anonimo, at 10:37 AM  

  • Questo invece lo puoi utilizzare , se credi, per il tuo G., lo ha scritto nei suoi Racconti E.A.Poe.
    Un saluto!

    By Anonymous Anonimo, at 10:40 AM  

  • Et voilà, botta di ignoranza! La mia, intendo...Dante? Vabbè, scusate...
    E per la citazione da Poe..direi che delle parole così belle non vanno sprecate per chi non le merita...

    By Blogger daniele, at 10:49 AM  

  • complimenti per il tuo blog... mi piace un sacco :)

    By Anonymous piccolofiore, at 2:20 PM  

  • Forza Daniele, su con il morale. A volte 'ritornano' quando meno te lo aspetti: un film, un colore, un profumo... e l'ex e' li' pronto a fare capolino nel tuo equilibrio emotivo. Che fare? Se lo sapessi, lo farei io stesso... per ora mi dico solo: testa alta (e palle quadre). Un abbraccio.

    By Anonymous Andy, at 2:28 PM  

  • già sai, visto che leggi il mio blog, cosa penso sia al riguardo del film che degli ex e della loro mancanza. spero che la pietra tombale che ho messo sulla mia ultima storia non si smuova perchè adesso mi farebbe davvero troppo male fronteggiare dei fantasmi dal passato... ma si sa, siam fatti per soffrire, noi ;) 1 abbraccio

    By Anonymous cooper, at 5:47 PM  

  • Fatti per soffrire?
    Non se ne parla nemmeno...
    Il brutto periodo è, appunto, un brutto periodo. E i periodi finiscono!
    Io ci credo, ci spero, insomma ci devo credere o mi butto di sotto! :-)

    By Blogger daniele, at 5:57 PM  

  • Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    By Anonymous Anonimo, at 10:31 AM  

  • Super color scheme, I like it! Keep up the good work. Thanks for sharing this wonderful site with us.
    »

    By Anonymous Anonimo, at 2:22 PM  

  • Hallo I absolutely adore your site. You have beautiful graphics I have ever seen.
    »

    By Anonymous Anonimo, at 10:41 PM  

  • I find some information here.

    By Anonymous Anonimo, at 11:19 AM  

Posta un commento

<< Home