un isterico tuareg...

24 maggio 2006

1) Giornata sì 2) Telefonata 3) Palle girate

Mi hanno sempre fatto girare le palle quelli che mi dicono "Ma cosa ti lamenti a fare?". Come se non avessi il diritto di essere nervoso se le cose non funzionano.
Sono un rompicoglioni, e se le cose non vanno come dico io mi agito, lo so, è un mio difetto...Quindi è inutile venirmi a dire che mi sto lamentando per nulla, perchè è una delle poche frasi che mi mandano in bestia.

Oggi va meglio, nonostante questo mio amico, al telefono, abbia toccato involontariamente un mio brutto tasto.
La sto prendendo sul ridere.
Ieri prendo uno di quei giornali di annunci, salto la parte di quelli personali (mi fanno morire...nuova splendida cubana ottava misura naturale riceve dalle 10 alle 24 solo distintissimi aria condizionata. Ma per favore!) e vado a quelli immobiliari, non meno tragici.

Un tizio affitta appartamenti, io dico che è urgente e lui mi dà appuntamento per le 21.30.
Ora strana, per un appuntamento immobiliare, ma vabbè.
Ceno, mi vesto ed esco. Cammino a piedi, nonostante piova un po', in questo quartiere residenziale che non ho mai visto. Arrivo, e aspetto.
Per la strada non passa un'anima. Il quartiere è buio, e dalle finestre un paio di persone scrutano questo tizio in giacca e pantaloni di lino che aspetta sotto l'acqua, passeggiando nervosamente.

L'appuntamento serale mi inquieta. Mi vengono in mente due pensieri stupidi:
a) sono in astinenza
b) "Oddio, violentata nel parco! Fa così anni '80..." (Samantha Jones...questo è puro "Sex and the city", gente...)

Alle 10 il tipo mi chiama e mi dice che l'appuntamento è spostato a giovedì sera. , mentre torno a casa sotto la pioggia come un incazzoso gattino bagnato, il tipo inizia a fare proposte strane.
No, non QUELLE proposte strane. ALTRE proposte strane.

"C'è una stanza nel mio appartamento. Io sono quasi sempre via...Però c'è una condizione: non deve portare mai nessuno in casa!"

e le mie fantasie riproduttive fanno PUF! proprio come nei cartoni animati...

"Sennò ci sono altri appartamenti da condividere con studenti stranieri che vengono per brevi periodi..."

sì! sì! sì! studenti stranieri! farò il mio Erasmus a Faenza!

"...ma non credo che a lei interessi!"

E invece a me interessa, guarda un po'...
Insomma, non sono stato violentato nel parco, ma il tasso di ridicolo della serata è stato abbastanza alto.
Ah no, ultima perla: al Teatro Masini di Faenza hanno appena fatto un musical: "Rumore. Molto... e per nulla".
Un ibrido tra William Shakespeare e Raffaella Carrà. Volevo tagliarmi le vene...

Soundtrack AMERICAN ANALOG SET "Set free" Morr Music / Wide, 2005

5 Comments:

  • carino il tuo blog !

    By Blogger Panini, at 11:42 AM  

  • Devi essere davvero un tipo originale! Complimenti x il blog... passerò a leggerlo tutti i giorni! giulio81@libero.it

    By Anonymous Giulio, at 1:44 PM  

  • Ehi, grazie dei complimenti!! Sono un tipo originale? Beh, sì...un pazzoide, praticamente! ;-)

    By Blogger daniele, at 2:46 PM  

  • Mamma mia, che vicenda bizzarra! divertente però, tornerò a trovarti se non disturba...ciao, Marckuck

    By Anonymous marckuck, at 3:50 PM  

  • Marckuck, torna quando vuoi!
    E stasera c'è la seconda puntata con il tipo dell'appartamento misterioso...
    Mi sa che domani avrò altri aggiornamenti ridicoli...ormai qua sembra il circo!

    By Blogger daniele, at 6:13 PM  

Posta un commento

<< Home