un isterico tuareg...

20 aprile 2006

Springtime comes late (but it comes...)

PROLOGO:

Il titolo del post è una canzone di una one-man band veneta, MR 60. Ascoltatela qui.

INTERMEZZO:

Credo che sia finito il mio periodo di lutto sentimentale.
É durato un mesetto.
E non è stato un bel mese, ma ora va meglio. Come l'ho capito? Finalmente sento la primavera!!!

Quando ero all'università (oddio, non che sia passato molto tempo, giusto quel paio d'anni in cui la mia vita è totalmente cambiata) e si arrivava intorno a questo periodo, entravo in aula strillando ai miei amici "Salterei addosso a qualunque cosa si muova!".
Tutti si bloccavano, nessuno fiatava, ma non ho mai capito perchè...

La storia con G. era assurda, letteralmente.
Ho chiuso prima di farmi troppo male, e anche così non sono riuscito a impedirmelo.
É una stronzata dire che per stare insieme bisogna essere in due a volerlo? Direi di no, ma io me ne sono accorto tardi.
E non potevo stare con qualcuno che mi vedeva come un problema, invece che come qualcosa di bello.
Si raccolgono i cocci, si volta pagina. Ed è primavera anche per me, finalmente.


EPILOGO:

Spero che tutto quello che ho scritto poco fa sia reale. E la classe immensa di Sondre Lerche mi sta aiutando a crederci.


Soundtrack SONDRE LERCHE AND THE FACES DOWN QUARTET "Duper sessions" Virgin / EMI, 2006